SCIENZE DEL TURISMO PER IL MANAGEMENT E I BENI CULTURALI L-15

Categoria:
Ambito
Retta:

€ 2500

Durata
3 anni
Ordinamento
2021
stato
Aperto
Crediti
180 CFU
Lingua
ITALIANO
Tipologia
Corsi di laurea
Normativa
D.M. 270/2004
Classe di laurea
L-15 – Classe delle lauree in Scienze del turismo
Accesso
Libero

[DIPLOMA DI SCUOLA SUPERIORE] Titolo di Scuola Superiore
[TITOLO STRANIERO] Titolo straniero

Accesso ad ulteriori studi.
Accesso a studi di Secondo ciclo nel QF-EHEA / 7° livello EQF
Status professionale conferito dal titolo.
Il Corso di Studi in Scienze del Turismo per il Management e i Beni culturali consente l’impiego in un’ampia gamma di istituzioni, agenzie e organismi, nel settore pubblico e privato, in proprio o mediante contratti di collaborazione con i soggetti istituzionali ovvero con cooperative ed aziende accreditate presso gli istituti culturali. Si possono menzionare come possibili ambiti lavorativi, tra gli altri:
– Agenzie pubbliche e istituti di ricerca del settore
– Agenzie turistiche, di viaggio e promozionali
– Strutture ricettive alberghiere, extralberghiere e ristorative
– Enti locali e Pubbliche Amministrazioni
– Esperto di analisi del mercato turistico
– Esperto di organizzazione di eventi culturali e ricreativi
– Esperto di progettazione e promozione di itinerari turistici
– Esperto in progettazione e gestione di prodotti turistici integrati
– Esperto in progettazione e gestione eventi/servizi museali
– Operatore culturale e museale, esperto in valorizzazione delle risorse culturali, gestione ai fini turistici di beni artistici, culturali e museali (registrar)
– Imprese e servizi turistici
– Istituzioni culturali: fondazioni, archivi, musei e biblioteche
– Societa’ di consulenza, Camere di Commercio, Agenzie per lo sviluppo
Caratteristiche prova finale.
La prova finale consiste nella redazione scritta di un elaborato sotto la guida di un docente-relatore. Il contenuto dell’elaborato di laurea puo’ essere frutto di una delle seguenti tipologie di attivita’:

* approfondimento di tematiche affrontate nell’ambito di un insegnamento o di altra attivita’ didattica;
* elaborazione di un caso di studio;
* eventuale altra modalita’ prevista dal Regolamento del Corso di Studio e concordata con il relatore.
Nella valutazione della prova finale saranno presi in considerazione i seguenti elementi: le capacita’ di analisi e di sintesi; la completezza e il rigore del lavoro; la metodologia utilizzata; i risultati conseguiti e la chiarezza espositiva.

Conoscenze richieste per l’accesso.
Per essere ammessi al Corso di Studio e’ necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
Le conoscenze richieste per accedere al Corso sono una buona padronanza della lingua italiana, scritta e orale, una conoscenza della lingua inglese al livello richiesto dall’istruzione secondaria superiore, una conoscenza di base su temi di cultura generale di ambito storico-artistico ed economico.
Le modalita’ di verifica delle conoscenze richieste per l’accesso e gli eventuali obblighi formativi aggiuntivi attribuiti agli studenti all’esito di tale verifica sono dettagliati nel Regolamento Didattico del Corso di Studio. L’eventuale esito negativo della verifica non pregiudica l’iscrizione al corso, essendo questa esclusivamente volta a verificare i requisiti curriculari dello studente, a riscontrare le conoscenze acquisite, nonche’ l’eventuale sussistenza di un debito formativo.
Titolo di studio rilasciato.
Al termine del percorso di studi lo studente consegue il titolo di Laurea in Scienze del Turismo per il management e i Beni Culturali. Il titolo conseguito appartiene al primo ciclo della formazione universitaria, ha valore legale e consente la qualificazione di dottore.
Obiettivi formativi specifici.
Il Corso persegue i seguenti obiettivi formativi:
– fornire conoscenze e competenze utili ad orientarsi nelle dinamiche del fenomeno turistico a livello locale, nazionale ed internazionale;
– offrire le conoscenze di base nelle diverse discipline che caratterizzano il turismo (manageriali, storico-artistiche, giuridiche, economico-sociali, geografiche, antropologiche);
– fornire adeguate conoscenze e competenze in tema di cultura organizzativa dei contesti turistici, che consenta ai laureati di operare in modo versatile nelle imprese e nelle amministrazioni turistiche;
– insegnare ad applicare le tecniche di comunicazione, promozione e fruizione dei beni e delle attivita’ culturali e ambientali;
– rendere i laureati in grado di applicare le conoscenze acquisite ai diversi contesti di tipo culturale, economico e sociale, sia a livello locale e nazionale, sia a livello sovranazionale, anche avvalendosi dei principali strumenti informatici per l’elaborazione, il trattamento dei dati e la comunicazione.
– consentire al laureato di padroneggiare due lingue europee (oltre all’italiano).
Il Corso di Studio e’ caratterizzato da una forte componente manageriale, che si combina efficacemente con insegnamenti di ambito storico-artistico, letterario, linguistico, economico-politico, giuridico e sociologico. Il Corso fornisce un’approfondita conoscenza di base sugli strumenti che possono trovare applicazione nei problemi di carattere economico-aziendale e manageriale, sulle metodologie di rilevazione contabile, sui principi del marketing e della comunicazione d’impresa, sui modelli organizzativi aziendali. Accanto a cio’, il Corso fornisce una solida preparazione in ambito storico-artistico, letterario e linguistico, giuridico e sociologico, favorendo l’ingresso del laureato in molteplici ambiti lavorativi ove la promozione dei beni culturali, materiali e immateriali, si associ a competenze manageriali nella gestione di progetti locali, nazionali e internazionali.
Il percorso formativo offerto dal Corso di Studio e’ organizzato in un triennio.
Nel primo anno sono affrontati temi di ambito economico-aziendale, geografico, storico-artistico e linguistico. Dal lato economico-manageriale, tali discipline consentiranno di acquisire delle solide conoscenze di base sui fenomeni economici e sulle politiche di crescita e sviluppo sostenibile, sul sistema d’azienda, sul management e sulle logiche contabili. Dal lato culturale, gli insegnamenti del primo anno consentiranno di sviluppare conoscenze di base in ambito storico-artistico e soprattutto le dinamiche che presiedono le raccolte artistiche e il patrimonio culturale. Nel percorso e’ previsto l’apprendimento di due lingue europee diverse dall’italiano. Completano il profilo formativo le nozioni di base di ambito geografico-turistico.
Gli insegnamenti del secondo anno approfondiscono ulteriormente i temi di ambito economico-aziendale, rafforzando le conoscenze e le competenze di tipo contabile, anche inerenti alla redazione del bilancio. Sono inoltre previsti insegnamenti dedicati in modo piu’ specifico al turismo, nei diversi ambiti di applicazione: da quello organizzativo, volto ad approfondire i modelli organizzativi delle aziende turistiche, a quello giuridico, che fornira’ gli elementi di base del diritto pubblico e della legislazione dei beni culturali, a quello sociologico, che illustrera’ le dinamiche sociologiche del turismo. Dal punto di vista della formazione umanistica, il secondo anno comporta un insegnamento obbligatorio di letteratura italiana, cui lo studente assocera’ due insegnamenti di ambito storico – artistico, che forniranno al laureato le conoscenze e competenze fondamentali per una corretta lettura del patrimonio culturale.
Nel terzo anno sono previsti insegnamenti piu’ specifici, sia nell’ambito manageriale e del marketing, sia nell’ambito storico-artistico, letterario e linguistico.
Il percorso formativo prevede inoltre ulteriori attivita’ formative di ambito informatico, attivita’ a scelta dello studente tra un’ampia rosa di insegnamenti e seminari e altre attivita’ formative che forniscono conoscenze utili per il mondo del lavoro. Al completamento del percorso formativo e’ prevista una prova finale per il conseguimento del titolo.
Descrittori di Dublino: I – Conoscenza e capacità di comprensione
Area economico-giuridica:

Il laureato avra’ acquisito una solida conoscenza dei temi fondamentali dell’economia aziendale e un’adeguata padronanza dei principali strumenti di tipo manageriale tipicamente utilizzati dalle imprese. Avra’ acquisito le nozioni utili a comprendere ed esaminare problematiche di natura economica, relative ai modelli di crescita e sviluppo sostenibile, e di natura aziendale, relative alla gestione dell’impresa, agli strumenti di finanziamento, alla comunicazione e al marketing turistico.
Avra’ inoltre appreso i concetti di base dell’organizzazione delle aziende turistiche e avra’ acquisito le conoscenze
fondamentali di ambito giuridico inerenti al diritto pubblico e alla legislazione dei beni culturali.

Area socio-storico-geografica:

Il laureato avra’ acquisito una solida conoscenza storica, dal mondo classico all’eta’ contemporanea, in corrispondenza con gli ambiti letterari e artistici proposti, cosi’ da saper comprendere il divenire storico e riconoscere il complesso valore storico-culturale del patrimonio e del territorio. Avra’ acquisito le nozioni utili a comprendere gli aspetti della produzione, gestione, conservazione e restituzione delle diverse tipologie di fonti, al fine di garantire una corretta lettura,
decodificazione e valorizzazione del messaggio in ragione del profilo diversificato degli utenti finali. Attraverso le
discipline di ambito sociologico e geografico avra’ acquisito la capacita’ di inserire il tema del turismo entro il contesto e le problematiche sociali, territoriali e tecnologiche, a livello locale e globale, grazie alla conoscenza delle principali
coordinate spazio-temporali e dei mutamenti storici e politici che hanno caratterizzato il territorio sia come entita’
geografica, sia come particolarita’ storica e sociale.

Area artistico-letteraria e linguistica:

Il laureato avra’ acquisito una conoscenza delle testimonianze artistiche, delle emergenze architettoniche e urbanistiche, dei siti di interesse paesaggistico e naturalistico, requisito essenziale per la valorizzazione del patrimonio culturale e come fattore di attrazione e di implementazione dei flussi turistici. Avra’ sviluppato, grazie agli insegnamenti dell’ambito artistico e letterario, la capacita’ di individuare temi, motivi e modelli culturali comuni interpretati con linguaggi espressivi
diversi a partire da una matrice condivisa, dalla quale spesso emergono le fondazioni e gli istituti culturali di collezionismo e raccolta. Il laureato avra’ acquisito un’approfondita comprensione del patrimonio artistico, architettonico e culturale nella sua dimensione territoriale, in relazione anche alla produzione letteraria articolata nel tempo, indagata con specifica attenzione verso la letteratura di viaggio. Al termine del percorso il laureato avra’ acquisto una solida conoscenza e comprensione storica e culturale del fenomeno del turismo e della percezione del patrimonio culturale. Grazie alle attivita’ formative d’ambito linguistico, il laureato avra’ acquisito conoscenze e capacita’ di comprensione relative a due lingue europee, oltre all’italiano, intendendo le lingue come sistemi di comunicazione, visti anche nella loro dimensione sociolinguistica; le sue conoscenze linguistiche saranno particolarmente orientate al linguaggio specialistico del turismo e alle funzioni espressive nell’ambito della comunicazione dei beni culturali.

II – Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Area economico-giuridica:

Il laureato sapra’ esaminare problemi di natura aziendale, finanziaria e manageriale, osservando in modo critico le
dinamiche aziendali, anche sotto un profilo organizzativo. Avra’ acquisito le capacita’ di programmare una strategia aziendale nell’ambito del turismo, applicando gli strumenti manageriali appresi e sara’ in grado di svolgere efficacemente attivita’ di promozione del prodotto turistico, sulla base dei fondamentali principi del marketing e della comunicazione aziendale. Il laureato sapra’ operare nell’ambito del turismo applicando i principi giuridici appresi nell’ambito del diritto pubblico e della legislazione dei beni culturali ed avra’ acquisito la capacita’ di intraprendere in forma autonoma ulteriori eventuali percorsi di approfondimento delle discipline economiche e giuridiche. Sara’ in grado di esaminare problemi di carattere economico relativi alle politiche di crescita e di sviluppo, anche rispetto alla sostenibilita’.

Area socio-storico-geografica:

Il laureato al termine del percorso sapra’ leggere e interpretare un territorio nelle sue componenti storiche, spaziali e sociali; sapra’ elaborare interventi mirati di politica culturale nel campo della valorizzazione dei patrimoni culturali, tenendo conto della gerarchia degli eventi realmente rilevanti sotto il profilo della significativita’ artistica; sapra’ comprendere le risorse relative alla biodiversita’, agli equilibri dell’ambiente, alla sostenibilita’ degli interventi antropici, nel rispetto e salvaguardia del patrimonio culturale, naturalistico e ambientale, secondo la vocazione specifica di ogni territorio.

Area artistico-letteraria e linguistica:

Il laureato sara’ in grado di conoscere e analizzare le istituzioni culturali nei vari aspetti storici e istituzionali, conoscera’ i meccanismi della circolazione degli oggetti d’arte, della comunicazione e promozione del turismo culturale. Avra’ acquisito competenze di natura linguistica e comunicativa inerenti varie tipologie testuali, che gli consentiranno di padroneggiare un lessico attinente alle realta’ relative alle lingue e culture studiate, soprattutto negli ambiti del turismo e dei beni culturali. Sapra’ formulare planning projects chiari e dettagliati di tutte le attivita’ culturali, gestionali, e di utilizzo delle risorse culturali e artistiche nel contesto territoriale; sapra’ organizzare strategie promozionali dei vari eventi di valorizzazione turistica del territorio in relazione a diversi canali di utilizzo e ai diversi pubblici utenti coinvolti.

III – Autonomia di giudizio
Il Corso di Laurea in Scienze del Turismo per il Management e i Beni Culturali fornisce al laureato gli strumenti necessari per l’acquisizione di un adeguato spirito critico nei confronti della complessita’ che caratterizza il sistema nel quale si trovera’ ad operare.
Le capacita’ e le competenze acquisite consentono al laureato di fare scelte autonome riguardo ai metodi ed alle tecniche piu’ opportuni per individuare le migliori soluzioni a problemi di natura manageriale e organizzativa. Il laureato sapra’ svolgere attivita’ di sviluppo, di approfondimento e di sperimentazione nelle aree di studio del management del turismo, avendo acquisito le capacita’ di svolgere autonomamente attivita’ di raccolta e interpretazione di dati inerenti alla gestione d’impresa e alle dinamiche geografiche e socio-economiche del turismo.
Il laureato sapra’ inoltre interpretare autonomamente le espressioni storico-artistiche e letterarie, con la capacita’ di individuare strategie e servizi, nell’ambito di iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale in chiave turistica, di fruizione delle risorse culturali e di redditivita’ delle imprese turistiche.
Il laureato avra’ le capacita’ di organizzare in autonomia pacchetti turistici e la loro comunicazione, anche avvalendosi delle lingue straniere, e di progettare l’offerta valorizzando le peculiari risorse e ricchezze locali, diversificandola in relazione alle diverse tipologie di utenza.
Le attivita’ di studio e di esercitazione previste all’interno degli insegnamenti, nonche’ i seminari previsti nel percorso di studi, contribuiscono ad abituare gli studenti a cimentarsi con problemi, fatti e circostanze, al fine di elaborare una propria autonoma valutazione sulle diverse situazioni osservate.
La verifica dell’acquisizione dell’autonomia di giudizio avviene tramite la discussione degli aspetti piu’ complessi della disciplina durante gli esami orali, attraverso gli esercizi scritti, nonche’ durante l’attivita’ di preparazione della prova finale.
IV – Abilità comunicative
L’impostazione del Corso consente l’apprendimento di una metodologia di comunicazione che permette al laureato di trasmettere idee, conoscenze e tecniche ad interlocutori di diverse tipologie, in forma scritta e orale, utilizzando una terminologia tecnica appropriata e servendosi con competenza di due lingue europee, oltre all’italiano, sia nella forma scritta che parlata.
Il laureato sara’ in grado di rapportarsi con una adeguata capacita’ di comunicazione con tutti gli interlocutori del settore turistico che incontrera’, sia a livello manageriale che culturale, durante la propria attivita’ lavorativa e professionale (anche se specialisti di altre discipline). Sapra’ adeguare le forme comunicative alle diverse tipologie di destinatari dei prodotti culturali e turistici.
Tali capacita’ sono maturate durante le prove di esame orale, durante lo svolgimento di prove o esercitazioni scritte che prevedano domande a risposta aperta, nonche’ durante gli incontri in aula virtuale, nei quali gli studenti interagiscono con il docente e con l’intera classe (anch’essa virtuale), dialogando e confrontandosi sulle specifiche tematiche oggetto di discussione.
La prova finale offre un’ulteriore opportunita’ allo studente di esercitare le proprie abilita’ comunicative, oltre a quelle di analisi, elaborazione e comunicazione del lavoro svolto, prevedendo la preparazione di un elaborato basato su di una o piu’ aree tematiche trattate nel suo percorso di studi.
Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione.
Italiano
V – Capacità di apprendimento
L’impostazione didattica del Corso e’ strutturata in modo tale da consentire allo studente di maturare adeguate capacita’ di apprendimento, ragionamento ed approfondimento delle tematiche oggetto di studio.
Il laureato avra’ acquisito un metodo di studio non meramente meccanico o mnemonico, ma assimilativo e concettuale, di tipo critico, grazie al quale sara’ in grado di elaborare concetti, formulare giudizi, controllare e verificare le informazioni assimilate; sapra’ sviluppare autonomamente modelli di gestione della conoscenza che saranno utili sia in ambito professionale sia per intraprendere studi di grado superiore. Avra’ infatti gli strumenti e le capacita’ che gli consentiranno, durante l’esercizio delle sue attivita’ lavorative e/o professionali, di intraprendere studi successivi con piena maturita’ scientifica ed in completa autonomia; sara’ in grado di ricercare le informazioni utili al completamento del proprio bagaglio di conoscenze ed al mantenimento di un livello di aggiornamento adeguato alle proprie funzioni.
Le capacita’ di apprendimento sono stimolate soprattutto fornendo allo studente un solido rigore metodologico, che lo porti a sviluppare l’attitudine ad un ragionamento critico, fortemente basato sul metodo scientifico, a mantenere attiva la propria capacita’ di concentrazione e ad incentivare il processo di assimilazione dei concetti, sia di quelli illustrati in modo esplicito (come ad esempio le definizioni, i principi e le regole), sia di quelli ricavabili in modo implicito (che derivano dall’intuizione e dal ragionamento).
Lo studente riceve pertanto un costante incoraggiamento ad una autonoma attivita’ di studio, utile a verificare e, eventualmente, a migliorare le proprie capacita’ di apprendimento.
Competenze associate alla funzione.
Il corso intende offrire al laureato una formazione che coniughi conoscenze teoriche (economico aziendali, di marketing, di sviluppo sostenibile, artistiche, storiche geografiche e letterarie) e competenze operative (valorizzazione, promozione, comunicazione, commercializzazione e gestione di prodotti turistici e culturali, con competenze tecnologiche e digitali) fondamentali nei settori del turismo e delle attivita’ culturali, nella promozione del patrimonio culturale materiale e immateriale e nelle attivita’ organizzative e imprenditoriali connesse al turismo.
Sono previste una solida preparazione multidisciplinare di base in ambito economico, aziendale, giuridico e socio-antropologico, e specifiche competenze culturali storiche, artistiche, letterarie, museali e biblioteconomiche. A questo si aggiunge una spiccata competenza linguistica in almeno due lingue dell’Unione Europea, oltre l’italiano.
Il laureato avra’ maturato competenze manageriali, nell’ambito del marketing, della storia dell’arte e delle lingue, che gli consentiranno di gestire efficacemente i servizi turistici, anche nel rispetto della sostenibilita’. Sapra’ definire l’offerta turistica, avendo ampie conoscenze nell’ambito dei beni culturali, e sapra’ collocarla sul mercato e comunicarla ad un ampio pubblico all’interno dei circuiti organizzati.
Funzione in contesto di lavoro.
Il percorso di studi mira a formare una figura professionale in grado di ricoprire una vasta gamma di ruoli nei molteplici contesti lavorativi legati al settore turistico. Fra questi, figurano:
– ruoli di carattere operativo e/o direttivo nelle funzioni di amministrazione, gestione operativa e commerciale di strutture ricettive e di pubblici esercizi, agenzie e operatori turistici, aziende di servizi operanti nel settore turistico;
– ruoli di carattere operativo e/o direttivo nelle funzioni legate alla progettazione, organizzazione e promozione di prodotti e servizi turistici, in particolare eventi culturali, itinerari turistici, mostre, convegni, festival e fiere;
– ruoli di carattere operativo e/o direttivo nelle funzioni legate alla promozione turistica da parte di enti o agenzie pubbliche locali e nazionali;
– ruoli di carattere progettuale e gestionale negli uffici di comunicazione e promozione dei luoghi della cultura;
– ruoli di carattere progettuale nell’articolazione e presentazione di progetti europei sulla valorizzazione e promozione dei beni culturali.

Sei interessato e vuoi saperne di più?

Compila il form e sarai ricontattato al più presto dal nostro ufficio orientamento

Alcuni corsi in evidenza

Grazie per esserti iscritto!

La nostra newsletter è un canale prezioso attraverso il quale potrai rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità, eventi, promozioni e contenuti speciali. Sarà un piacere condividere con te informazioni rilevanti, suggerimenti utili e risorse interessanti che speriamo possano arricchire la tua esperienza.